Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Cookie Policy, altrimenti chiudi questo avviso.

Mercoledì, 18 Gennaio 2012 11:17

Cerpiano e il crinale tra Monte Sole e Monte Santa Barbara

 

tempo di percorrenza: 4 ore

Dislivello: 490-667 m

L'itinerario, che ha inizio nei pressi di Casaglia, è una possibile alternativa per raggiungere la cima di Monte Sole, senza utilizzare la ripida salita diretta, ma compiendo un anello più lungo che consente di toccare altri luoghi del Memoriale, antiche località andate perdute e ambienti di particolare interesse geologico e naturalistico (può anche rappresentare una prosecuzione dell'itinerario “i luoghi del Memoriale a Monte Sole”, tenendo conto dei rispettivi tempi di percorrenza). Si attraversa Cerpino, Brigadello, dove si possono osservare i ruderi della corte dell'antico castello dei conti di Panico, il nucleo rurale di Pietre Grosse sino alla località San Mamante dove sorgeva una chiesa trecentesca di cui oggi però ne rimangono solamente vaghe tracce. Passati i ruderi dell'antico insediamento di Poggioletto si sale attraverso alcune belle praterie aperte che offrono nuove panoramiche sul crinale e sulle balze rocciose del rio Stavaccio, dove risaltano le chiare calcareniti della Formazione di Pantano. Un paio di ripidi tornanti permettono di raggiungere in breve il crinale, le cui pittoresche vedute accompagnano sino alla cima di Monte Sole.

Informazioni aggiuntive